Come si diventa ragazza alla pari?

come si diventa ragazza alla pari

Vuoi fare un’esperienza all’estero e migliorare il tuo inglese? Diventa una ragazza alla pari con la MINI GUIDA di Bushey tales. Online, completa, GRATIS!

Siete stanche di tutte quelle conversazioni fra amici e conoscenti in cui ognuno si vanta della propria indimenticabile esperienza all’estero? Stanche di tutte quelle frasi che iniziano con “al giorno d’oggi”, “di questi tempi” e tutte le locuzioni avverbiali tanto amate dai vostri genitori e dagli amici dei vostri genitori?

“Al giorno d’oggi imparare l’inglese è importante”. “Di questi tempi andare all’estero è la cosa migliore che puoi fare”. E la fantastica, sebbene un po’ vintage e sgrammaticata, “Oggi domani un concorso”.

Insomma, che ci abbiate pensato per mesi o che vi siate svegliate una mattina con questa nuova idea per la testa, una cosa è certa: VOLETE LASCIARE L’ITALIA!

Visitare posti in cui non siete mai state, assaggiare cibi strani, conoscere nuova gente e poi sì….finalmente imparare sto benedetto inglese! E magari prendere una certificazione!

State considerando di partire come RAGAZZA ALLA PARI? E magari nel Regno Unito? 

Ottima scelta! È il modo più facile per fare tutte queste cose insieme con il minimo della spesa.

Ma che cos’è esattamente una ragazza alla pari? Quali sono i suoi compiti? Quanto si guadagna? E come si fa a trovare una famiglia che ti ospiti?

offerte di lavoro ragazza alla pari

Sul sito ufficiale del governo britannico l’au pair è definita come una ragazza straniera che occupa gratuitamente una stanza all’interno della casa, condivide gratuitamente i pasti con gli altri membri della famiglia e  percepisce un pocket money, ovvero una paga settimanale in cambio di light housework and childcare, lavori di casa poco impegnativi e cura dei bambini (definizione completa qui).

L’au pair non è considerata un’impiegata, ma parte integrante della famiglia e per questo motivo non è chiamata a pagare tasse sui propri guadagni.

Il soggiorno dura generalmente sei-dodici mesi, ma se avete in programma di passare all’estero un periodo più breve fate comunque una ricerca. Alcuni genitori potrebbero infatti avere bisogno di una mano per meno tempo.

Per iniziare subito a cercare la tua famiglia ospitante, consulta le offerte di lavoro di Bushey tales!

airport
[pic by HKmPUA]
E i ragazzi?

Viva le pari opportunità! Negli ultimi anni anche molti ragazzi stanno scegliendo di lanciarsi in questa avventura alla scoperta di una nuova cultura e di una nuova lingua. Trovare famiglie che accettano di buon grado anche proposte di collaborazione da parte di uomini non è facile, ma se vi muovete con largo anticipo avete ottime possibilità di riuscire nell’impresa.

PERCHÉ SCEGLIERE QUESTO LAVORO

Se il vostro obiettivo non è fare un’esperienza all’estero generica, ma una che vi
permetta di imparare l’inglese bene e di prendere una certificazione, possiamo
partire da un dato di fatto, verificato e (credo) inattaccabile.

Lavorare in una famiglia come ragazza alla pari non è solo un’occasione unica di conoscere un’altra cultura “dal di dentro”, ma è anche il modo più rapido, efficace ed economico per migliorare sensibilmente il vostro inglese.

Perché rapido ed efficace. Dalla mattina alla sera la necessità vi costringerà a comunicare con i genitori che vi ospitano (hostparents) e con i bambini e a mettere continuamente alla prova le vostre competenze linguistiche, che miglioreranno già dopo le prime settimane a prescindere dal vostro livello di partenza. Ascolterete un inglese vero (sconsigliate, per questo, le famiglie italiane o straniere) e farete pratica con la pronuncia corretta delle parole, con i modi di dire, con le espressioni proprie della lingua parlata nelle case inglesi.

image
[pic by clotho98]

 Perché economico. Per iniziare la vostra avventura come au pair, i soldi di cui avete potenzialmente bisogno sono:

  • quelli per il biglietto dell’aereo;
  • quelli per i biglietti dei mezzi pubblici utili a raggiungere la casa (ma non è escluso che la famiglia si offra di venirvi a prendere all’aeroporto);
  • quelli per acquistare gli oggetti personali che non vorrete portarvi dall’Italia e di cui pensate di aver bisogno nell’immediato.

Per tutto il resto, se iniziate a lavorare subito, dopo una settimana riceverete il vostro primo pocket money e avrete i soldi in tasca per cominciare a esplorare il mondo che vi circonda (più info sul pocket money qui).

Dopo una settimana avrete anche il vostro primo day off, il giorno libero, e sarete pronte a scegliere il vostro bar preferito e a scoprire che Latte, scritto sul prezziario del bar, quella prima parola italiana dopo un inferno di suoni indecifrabili, non significa e non significherà mai “latte”.

Che dite, ne vale la pena?
Passiamo ora alla ricerca della famiglia, consulta le offerte di lavoro di Bushey tales.

image
[pic by chris ereneta]
Potrebbero interessarti:

Annunci

8 pensieri su “Come si diventa ragazza alla pari?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...