Sunday treat #3: Blondies integrali con cioccolato bianco e lamponi

st3


Potrebbero anche non aver mai sbattuto due uova con burro e zucchero, ma le signore medie inglesi hanno tutte a casa un libro di Gordon Ramsay.

Il quarantottenne chef di Johnstone, Scozia centro-occidentale, ha aperto il primo dei suoi venticinque ristoranti a Chelsea (Londra) nel 1993, ma è stato grazie ai programmi televisivi Hell’s Kitchen Ramsay’s Kitchen Nightmares (in Italia Cucine da incubo), che ci siamo ritrovati tutti il suo ciuffo biondo dentro casa.

Mentre Cucine da incubo raggiungeva il picco della fama in Italia e Ramsay si scagliava contro i protagonisti degli shows con metafore colorite e persino blasfeme, io guardavo Breaking Bad Romanzo criminale fino alle quattro di mattina.

Ma ovviamente, quando qualche giorno fa mi sono imbattuta in un altro suo libro spolverando una mensola al terzo piano di cui quasi ignoravo l’esistenza, non ho potuto fare a meno di dargli una sfogliata. E quel quadratino morbido che vedete infiocchettato di verde in cima all’articolo è il risultato di quella sfogliata.

Come tutti gli chef, Ramsay je dà de burro, direbbero a Roma. Ovvero usa un quantitativo di burro di quelli che non vale la pena nemmeno di sporcare il coltello. Il panetto medio da supermercato pesa 250 gr. E il biondo generatore di insulti vorrebbe che lo usassimo tutto. O quasi.

I dolcetti dorati che vi presento oggi, quindi, sono solo ispirati ai Blondies di Gordon Ramsay. Ho diminuito le dosi di burro e di zucchero e ho sostituito la farina bianca con la farina integrale che, ormai dovrebbe essere chiaro anche ai muri, mi piace tantissimo. E dato che voglio godermi questa abbondanza di frutti di bosco freschi finché posso, ho aggiunto anche dei lamponi.

Nonostante la ridotta dose di burro, i Blondies di Bushey tales si confermano degni parenti dei più noti Brownies in quanto a golosità, dolcezza e morbidezza.

E sono perfetti da portare alle cene, ai pic nic o alle merende con gli amici perché con una sola teglia ne vengono fuori circa 15 quadratini e un quadratino è molto soddisfacente, specie se accompagnato con una pallina di gelato alla crema e qualche lampone fresco.

Massimo della soddisfazione, minimo della spesa.

Enjoy!


11056852_10206304788246862_673469539_n


PORZIONI: 15

BUDGET: 7 euro circa (lamponi esclusi) / 6 pounds (lamponi inclusi)

(Quella di Bushey tales è una cucina precaria. Per la versione economica dei Blondies, consulta la sezione SOSTITUZIONI in fondo)

LISTA DELLA SPESA

280 gr di farina integrale

250 gr di zucchero di canna

200 gr di burro

200 gr di cioccolato bianco

150 gr di lamponi

2 uova

1 bustina di vanillina

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 pizzico di sale

UTENSILERIA

2 ciotole

1 tagliere

1 frusta a mano

1 cucchiaio di legno

1 teglia quadrata (24×24 cm o simili)


11074301_10206304787566845_1083874032_n


MANI IN PASTA

  • Prima cosa da fare, come sempre: accendere il forno a 180°;
  • Sciogliamo il burro in un pentolino a fiamma bassissima;
  • Nel frattempo (sì, 200  grammi di burro ci impiegheranno un po’ a sciogliersi se tenete la fiamma bassissima), tagliamo il cioccolato bianco grossolanamente su un tagliere e setacciamo in una ciotola la farina integrale, il lievito e la bustina di vanillina;
  • Tenendo il pentolino sul fuoco, aggiungiamo al burro ormai sciolto lo zucchero di canna e il pizzico di sale e mescoliamo con la frusta fino a quando lo zucchero non si sia sciolto completamente e la mixture non si sia gonfiato un po’. Ci vorranno almeno cinque minuti. Poi versiamo il composto di burro e zucchero in una ciotola. Per darvi un’idea del risultato ho fatto una foto a questo punto della preparazione.

11026543_10206304785926804_612805002_n


  • Aggiungiamo le due uova alla mixture spumosa di zucchero e burro e diamo un’altra mescolata energetica con la frusta.

E fin qui tutto bene. Ora dobbiamo unire gli ingredienti secchi a quelli umidi. E le cose si complicano.

Avete presente il composto omogeneo e morbido a cui si fa riferimento in quasi tutte le ricette di cucina? Perfetto. Scordatevelo.

L’impasto di questi Blondies vi farà interrogare dal primo all’ultimo momento. Ma non lasciatevi intimorire. Vi sembra colloso? Impossibile da stendere? Allora siete sulla strada giusta e il risultato sarà fenomenale.

Il segreto è abbandonare la frusta a questo punto della ricetta e affidarvi al sempre santo cucchiaio di legno.

  • Versiamo gradualmente la farina precedentemente setacciata con lievito e vanillina nella ciotola con burro, zucchero e uova;
  • Mescoliamo energicamente con il cucchiaio fino a quando non ci sembra che tutta la farina si sia ben incorporata (la mia parola preferita) e che tutto sia appiccicoso e non secco;
  • Uniamo il cioccolato bianco tagliato a pezzetti;
  • Uniamo i lamponi (per le alternative ai lamponi vedi la sezione SOSTITUZIONI). Diamo un’altra mescolata, ma molto delicatamente per evitare che i lamponi si spappolino. Termini tecnici notevoli, eh?
  • Imburriamo e infariniamo la teglia o la rivestiamo con carta da forno;
  • “Versare” il composto nella teglia è un parolone, dato che non è liquido come gli impasti delle torte a cui siamo abituati. E in questa foto ne avete una prova evidente.

11040335_10206304786046807_1650799129_n


L’impasto dei Blondies va affrontato a cucchiaiate, come se fosse un gateau di patate. Lo prendiamo, cucchiaiata per cucchiaiata, e lo stendiamo sulla teglia, livellandone la superficie. 

Quello che è rimasto appiccicato alla ciotola, io l’ho preso con le mani e l’ho messo negli angoli della teglia (che mi sembravano meno pieni). Se sarete più bravi di me, come mi e vi auguro, questo passaggio potete anche saltarlo.

  • Inforniamo, finalmente, per 40  minuti. Ma dopo 30 diamo una sbirciatina e vediamo come procede. La superficie deve essere dorata e leggermente spaccata, ma dentro sarà morbidissima. Almost moist, ha detto la mia hostmum. E finalmente vi sarà chiaro il perché di tutta quella collosità.

11015798_10206304808207361_986596375_n


SOSTITUZIONI

  • al posto della farina integrale e dello zucchero di canna, potete come sempre risparmiare e usare la farina e lo zucchero bianco che avete in casa.
  • al posto dei lamponi, carissimi in Italia e magari non facili da reperire, potete usare i frutti di bosco congelati (tirateli fuori dal congelatore quando vi servono – vedi TIPS), le fragole e le ciliegie quando arriveranno, dei mirtilli disidrati o della frutta secca (noci, nocciole, pistacchi). L’importante è metterci qualcosa che spezzi la dolcezza scaldacuore, ma decisamente eccessiva del cioccolato bianco. E su questo la mia amica Silvia, che odia il cioccolato bianco e lo definisce “un alimento sbagliato”, avrebbe sicuramente qualcosa da aggiungere.
  • al posto del cioccolato bianco, quindi, nel caso siate d’accordo con Silvia, non disdegnerei il cioccolato fondente e anzi secondo me è un’ottima alternativa, ma lo abbinerei alla frutta secca più che a quella fresca. Insomma, fate vobis!

11062988_10206304784526769_1723325549_n


TIPS

Abbiamo già affrontato in itinere le difficoltà legate all’appiccicume e ora sappiamo come risolverle. Qualche altro piccolo consiglio:

  • comprate i lamponi (o la frutta fresca che avete scelto) il giorno prima e tiratela fuori dal freezer solo al momento di metterla nella ciotola insieme agli altri ingredienti. In questo modo eviterete lo “spappolamento” dei frutti e impedirete loro di depositarsi, distrutti e sconfitti, sul fondo della teglia o sui lati. Sarà bello ritrovarli quasi intatti a dare un tocco di colore nel momento in cui dividerete i quadretti di Blondies;
  • servite i Blondies accompagnandoli con una pallina di gelato alla vaniglia e una manciata di lamponi o dei frutti che avete scelto;
  • tenete un Blondies da parte, infiocchettatelo e regalatelo a qualcuno. 

Perché questi dolcetti si tengono nel palmo di una mano. Si sciolgono in bocca e ti cambiano la giornata.

E forse il treat sta proprio tutto qui.

Volendo tradurre tutta questa dolcezza in musica, ho trovato solo una risposta.


 

Annunci

Un pensiero su “Sunday treat #3: Blondies integrali con cioccolato bianco e lamponi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...