Creative corner #3 – Mugga Design, handmade with love

Mugga Creative
©MUGGA DESIGN – https://www.etsy.com/it/shop/muggadesign

 

Io ho sempre amato le sorprese. Soprattutto farle. Poche cose mi danno un batticuore pari a quello che ho quando una persona sta per ricevere una sorpresa fatta da me. Immagino la sua reazione e la sua felicità. Perché quando ti fanno una sorpresa e ci azzeccano, a volte sei felice al punto che hai paura di restarci secco.

Il giorno che ho scoperto MUGGA DESIGN stavo proprio girovagando sul web in cerca di sorprese. Avevo un’idea, una scritta, un sapore e una voglia incredibile di arrivare in un posto lontano 1600 chilometri da qui. E Alessandra con la sua gentilezza, la sua precisione, ma soprattutto la sua voglia di fare, mi ha aiutato a far battere il cuore di qualcuno che pochi giorni dopo è tornato a casa e ha trovato un pacchetto che non aspettava, con dentro una tazza a cui i suoi occhi non potevano credere. Ma esisteva davvero? Sì, esisteva davvero.

Perché la cosa bella delle menti creative è che tu racconti un’idea e loro la trasformano in qualcosa che esiste. E quanto è bello se dentro questa idea ci puoi bere una tisana o un tè? Se state cercando un regalo, siete arrivati nel posto giusto.

L’ospite illustre del Creative Corner di maggio è Alessandra Garavaldi, padroncina sorridente e orgogliosa del progetto MUGGA DESIGN.

Mugga with flowers
©MUGGA DESIGN – https://www.etsy.com/it/shop/muggadesign

Parlaci un po’ di te. Chi è Alessandra?

Alessandra è una sound designer. Che cos’è una sound designer? Una personcina che si occupa di suono per pubblicità, spot, tv, radio web, video aziendali ecc. Ho studiato allo IED di Milano e sono sempre stata appassionata di musica, di tutto ciò che è suono, di spot pubblicitari e di tantissime altre cose. Il tè (soprattutto il tè verde), le tazze (che colleziono), il cibo, i cani, l’arredamento e l’home decor. Lo stile shabby chic è quello che mi piace di più. E probabilmente si nota guardando le tazze, no?

(Shabby chic è uno stile d’arredamento di tendenza di stampo francese-provenzale che, letteralmente, significa “trasandato chic”; apparentemente dimesso, ma molto curato, si basa sull’accostamento di tinte pastello, materiali grezzi e accessori vintage, ndr)

Come nasce l’idea di diventare una MUGGA designer? Un viaggio, una persona, un’esperienza ti ha dato l’ispirazione?

La persona che mi ha ispirato è stata sicuramente mia mamma. Lei lavora con la stampa digitale ed era venuta a conoscenza di una stampante adatta alle tazze e alle cover per cellulari. Mi ha incoraggiato ad acquistarla e a provarci. Mi ha messo in contatto con il suo fornitore e io mi ci sono buttata a capofitto. Oltre a quello di mamma, ho avuto l’appoggio di mio padre e del mio ragazzo Federico, primo fan entusiasta di MUGGA.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Perché MUGGA?

Preciso intanto che si dice MUGGA con la U (e non con la A). MUG in inglese significa tazza e GA sta per Garavaldi Alessandra. Accostamento molto semplice, ma che ha creato l’effetto che volevo: un nome formato da una sola parola, che fosse musicale e che contenesse MUG.

Io lo adoro! È simpatico, amichevole e soprattutto ti resta in testa! Descrivici una MUGGA con tre aggettivi.

Creativa, di design e fatta col cuore!!

Confermo! Quando ti arriva il pacchetto a casa, capisci che è un prodotto fatto a mano, originale, diverso da tutti gli altri. È questo il tuo obiettivo, giusto? Perché anche negli ipermercati si può fare una tazza personalizzata, ma non è certo la stessa cosa!

Esattamente! Le tazze personalizzate che si acquistano negli ipermercati hanno una qualità minore e, soprattutto, se stampate con qualche imperfezione vengono vendute ugualmente. Io, invece, punto alla perfezione, anche a costo di rifare la tazza dall’inizio! E per quanto riguarda il pacchetto…hai ragione. Il packaging è una cosa a cui tengo tantissimo e infatti mi piace cambiare spesso. Per Natale ho realizzato delle confezioni con un alberello in legno e i nastrini colorati, ma adesso sono passata a delle scatole più piccole con coperchio. Non avrete la certezza di come sarà il pacchetto fin quando non arriverà a casa vostra! E mi auguro che possa essere per tutti una bella sorpresa come lo è stata per te!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel tuo shop Etsy si ha la possibilità di scegliere tra una delle grafiche proposte da te e una Customized mug, ovvero una tazza personalizzata al 100%. Come funziona, in questo caso?

È molto semplice. Basta entrare nel mio shop Etsy cliccando qui. Scrivetemi un messaggio e raccontatemi la vostra idea. Potete mandarmi un’immagine, una scritta oppure chiedermi di disegnare o scrivere qualcosa. Posso scrivere a mano, usare un carattere particolare e i colori che preferite. Appena la grafica è pronta, io vi mando una prova. Dopo aver ricevuto la vostra conferma, procedo alla stampa e inforno la tazza. Il prezzo della tazza è comprensivo di spese di spedizione e imballaggio. Poi se abitate vicino Reggio Emilia o comunque in zona, possiamo incontrarci e fare tutto di persona.

All’interno della tazza si può inserire un bigliettino con un messaggio per il destinatario. Alla fine mando una foto della tazza finita e se ci sono problemi, come ti dicevo, si può rifare.

Va un po’ a mio discapito, è vero, ma MUGGA deve essere perfetta! Precisin-precisella è il mio secondo nome, farò in modo che l’oggetto acquistato sia un gioiellino per chi lo riceve.

Mugga Etsy home
©MUGGA DESIGN – https://www.etsy.com/it/shop/muggadesign

Inoltriamoci nel processo produttivo. Come si fa una MUGGA?

Dopo aver preso gli accordi con i clienti, realizzo la grafica con programmi come InDesign, Photoshop e Illustrator. Poi, come ti dicevo, uso una stampante che si chiama “stampante a sublimazione” e sembra una stampante di quelle che tutti abbiamo a casa. I fogli di carta sublimatica sono adatti anche a materiali che vengono a contatto con gli alimenti e sono quindi perfetti per le tazze, che possono essere messe in microonde, lavate e rilavate, anche in lavastoviglie. Il rettangolo stampato viene incollato sulla tazza con uno scotch particolare che resiste al calore e la stampa viene ulteriormente fissata con una guaina. La tazza si inforna a 195° per 9 minuti e 30 secondi. E trovare la “ricetta” perfetta è stata un’impresa! Ma non mi sono arresa! Puoi immaginare la soddisfazione quando ho sfornato le prime due tazze venute bene!

La MUGGA più strampalata che ti è stata chiesta?

Mi hanno chiesto tante tazze strane, ma è sempre un piacere realizzarle! Mi diverto! Quest’inverno, per esempio, ho stampato una tazza che, tra le altre cose, aveva sù un trattore e una mortadella!

Ti faccio una domanda un po’ spinosa. La maggior parte delle tue tazze sono decorate con una scritta in inglese. Come mai hai fatto questa scelta?

Per me l’inglese è estremamente musicale, è una lingua che mi piace molto e quindi lo preferisco. Ma c’è l’intenzione di iniziare a decorare le MUGGA con frasi in italiano e quindi ti prometto che arriveranno!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come ti sei trovata con Etsy? Lo consigli come piattaforma di ecommerce?

Con Etsy mi sono trovata molto bene. È una piattaforma bella e ben frequentata e si trovano tante cose originali e fatte a mano. Lo shop non si può personalizzare granché, ma l’apertura della pagina è gratuita. Quindi perfetta anche per chi è alle prime armi!

E infine, parlaci della tua MUGGA del cuore. 

Le mie MUGGA del cuore sono sicuramente le prime due tazze venute bene, con la grafica “Ice Cream Parlor”, a righe, e infatti ti ho mandato una foto in cui le tengo in mano molto soddisfatta. E poi mi piace molto anche la tazza “You are loved”. Mi piace come l’ho scritto e poi ha un grande significato.


Mugga Design, di Alessandra Garavaldi

Shop EtsyFacebook – Instagram

Per saperne di più sulle condizioni di vendita, cliccate qui.

Per conoscere meglio Alessandra, visitate il suo profilo LinkedIn e il suo blog personale.


E sapete cos’è successo? Che la scorsa settimana eravamo a Milano, abbiamo fatto un picnic assolato in un parco e Alessandra è venuta a salutarci portando dei regali pazzeschi!

Ecco le MUGGA di Bushey tales e di QA7, il nostro art director d’eccezione.

Bushey tales loves Mugga!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...